Chi siamo

About

ALaDDIn è nato nel 2008 all'Università degli Studi di Milano per cambiare la percezione dell'informatica nel pubblico non specialistico e riformare la maniera in cui essa viene insegnata nelle scuole. Nel 2016 ALaDDIn ha ricevuto il premio “Best Practices in Education” da Informatics Europe.

ALaDDIn was founded in 2008 at the University of Milan with the aim of changing how non-specialist audience perceives informatics and of reforming how the discipline is taught in schools. In 2016 ALaDDIn won the “Best Practices in Education” award by Informatics Europe.

Manifesto

Cosa vuol dire elaborare automaticamente l'informazione? Che cos'è l'informazione? Queste sono le domande su cui alcuni dei più grandi scienziati del XX secolo (Hilbert, Gödel, Church, Turing, Shannon, Schrödinger, Watson, Crick, Feynman, McCarthy, ...) hanno più o meno direttamente lavorato per consegnarci una risposta dalle conseguenze rivoluzionarie: molta della realtà che ci circonda può essere descritta in maniera efficace da combinazioni di simboli (informazione), manipolabili (elaborazione) secondo regole il cui unico presupposto è la capacità di distinguere un simbolo dall'altro (il che si esprime dicendo che l'informazione è rappresentata con una codifica digitale).

What does automatical processing of information means? What is information? These are questions about which some among the most eminent scientist of the 20-th century (Hilbert, Gödel, Church, Turing, Shannon, Schrödinger, Watson, Crick, Feynman, McCarthy, ...) did more or less directly work in order to give us an answer with revolutionary consequences: a big part of the reality surrounding us may be efficiently described through combinations of symbols (information), reworkable (processing) through rules whose only premise is the ability to distinguish symbols one another (which can be expressed by saying that information is represented through digital encoding).

L'Informatica è la disciplina nata da questi sforzi. Per fare informatica sono state costruite macchine elettroniche capaci di gestire migliaia di miliardi di simboli in poco spazio, in poco tempo, con poca energia. Le comunicazioni elettromagnetiche permettono di trasmettere a distanza con grande precisione e velocità simboli ed elaborazioni. E tecniche quantistiche sono ormai vicine a migliorare ulteriormente questi dispositivi.

Informatics is the discipline born from such efforts. “Doing” informatics required to build electronic machineries able to deal with hundreds of billions of symbols in small space, in a few time, using little energy. Electromagnetic communications enable the fast and reliable transmission of symbols and processing results. And quantum-based techniques are now nearby to further improve such devices.

Per comprendere come tutto questo sta cambiando il nostro modo di interagire col mondo, per capire che differenza c'è fra comprare un libro piuttosto che la sua descrizione simbolica, per sfruttare i vantaggi che derivano dalla possibilità di disporre delle descrizioni dei nostri comportamenti, delle nostre comunicazioni, o per valutarne i possibili effetti perniciosi sulla nostra libertà d'azione o di pensiero, bisogna necessariamente approfondire le tecniche e i metodi dell'Informatica.

Mastering informatics methods and techniques is necessary in order to understand how all this is changing our way to interact with the world, to realize the difference between buying a book rather than its symbolic description, to exploit the advantages originating from the possibility to have available descriptions of our behaviour, our communications, or in order to evaluate the possible harmful effects on our freedom of action and thought.

ALaDDIn nasce per questo, per mostrare con attività accessibili a tutti quanta creatività, quante opportunità e rischi ci siano nell'elaborazione automatica dell'informazione, per convincere che vale la pena capire “cosa c'è sotto” anche chi finora ha confuso questa ormai pervasiva (ma tuttora rivoluzionaria) concezione del mondo con l'uso dei dispositivi che la rendono possibile. Prendendo a prestito le parole di Edsger Dijkstra vogliamo sedurvi all'informatica, così come, se fossimo astronomi, vorremmo affascinarvi con lo studio degli astri e non con quello dei telescopi.

ALaDDIn was born for that, to show through activities accessible to anybody how much creativity, how many opportunities and risks there are in the automatic processing of information, to convince that it is worth understanding “what lies beneath that” even who did confuse up to now this nearly pervasive (although still revolutaionry) conception of the world with the use of the devices that make it possible. Borrowing the words of Edsger Dijkstra we want to seduce you to informatics, as well as, if we were astronomers, we would like to fascinate you with the study of stars, rather than with that of telescopes.